Comune di Mantova

Comune di Mantova
Mantova colpisce il visitatore con la sua atmosfera accogliente. È una città che lascia senza respiro, che galleggia sull'acqua, circondata dalle rive del fiume che gli conferiscono un fascino senza tempo, e che fanno di Mantova l'attore principale su un palcoscenico quasi surreale, fatto di storia, arte e natura.
 
La città ha più di 2.000 anni e le sue origini risalgono all'epoca etrusca. Il primo sviluppo rilevante di Mantova risale ai tempi dei Comuni (città libere), ma fu sotto il dominio della famiglia Gonzaga, a partire dal XIV secolo, che la città raggiunse il suo culmine culturale e artistico, dando alla città il suo vero volto urbanistico e la forma architettonica.

Durante i loro quattro secoli di regno, i Gonzaga, amanti dell'arte e della bellezza, hanno ospitato i più illustri e grandi artisti del loro tempo, come Leon Battista Alberti, Pisanello, Andrea Mantegna, Giulio Romano, Rubens e molti altri, le cui opere hanno caratterizzato lo splendore del patrimonio della città.
Simboli di questa ricchezza sono il Complesso Museale di Palazzo Ducale, con il Castello di San Giorgio, al cui interno si può ammirare la famosa "Camera degli Sposi", di Andrea Mantegna; la villa suburbana di Palazzo Te, capolavoro di Giulio Romano, con stanze e spazi assolutamente straordinari, come la "Sala dei Cavalli", la "Sala dei Giganti" e la "Sala di Amore e Psiche"; la Basilica di Sant'Andrea, progettata da Leon Battista Alberti e la Basilica Palatina di Santa Barbara. La città ha goduto di un grande sviluppo culturale anche nei secoli successivi, soprattutto durante i 700. Esempi sono il Teatro scientifico del Bibiena, la Biblioteca comunale Teresiana e Palazzo d'Arco.

Il centro storico rinascimentale si trova all'interno della grande Riserva Naturale delle Valli del Mincio, dando l'impressione di essere affondato nelle acque dei tre laghi che lo circondano. Di conseguenza, Mantova è anche famosa per i suoi paesaggi naturali, si può esplorare a piedi, in bicicletta o in barca.

Dal luglio 2008 Mantova e la vicina città di Sabbioneta sono state dichiarate dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità. Nel 2016 è stata insignita del titolo di Capitale Italiana della Cultura e nel novembre dello stesso anno viene premiata come Italia Most Liveable City dalla rivista Italia Oggi in collaborazione con l'Università La Sapienza di Roma. Nel 2017 ha ottenuto il titolo di Regione Europea della Gastronomia, insieme alle altre province di Bergamo, Brescia e Cremona (Lombardia Orientale) e sempre nel 2017 è stata classificata al primo posto da Legambiente - Ecosistema urbano come la città più verde d'Italia. Nel 2019 sarà la Città europea dello Sport.

Mantova, una città di origini etrusco-romane di 2.000 anni definita secondo gli ideali urbanistici del Rinascimento, è ancora una città in evoluzione, pur rispettando la sua storia e le sue tradizioni, creando dialoghi ininterrotti tra storia moderna e antica, passato e futuro. Questa forte attitudine verso l'innovazione e lo sviluppo è simbolicamente rappresentata dal piano di sviluppo urbano noto come "Mantova Hub"; finanziato in parte dal governo italiano con 18 milioni di euro, include il recupero, la ridefinizione e nuove funzionalità di uno spazio tra le acque del lago inferiore e il centro città, ripensando e ridisegnando un sistema di spazi, attualmente sottoutilizzati, abbandonati e molto degradati. Il piano di sviluppo trasformerà l'area in spazi collettivi che ospiteranno e collegheranno armoniosamente le caratteristiche principali del paesaggio naturale e urbano.

Tra storia, arte e cultura si intrecciano ineluttabilmente in ogni angolo, Mantova è un patrimonio culturale con un passato essenziale da conservare e tramandare alle generazioni future come esempio di efficiente simbiosi tra tradizione e innovazione.

Visita il sito ufficiale della città di Mantova: http://www.mantova2018.it/
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Organizzatori:

Main Sponsor: